Pubblica illuminazione, 
più sicurezza e meno inquinamento 

Piano Strategico della Città Metropolitana, un nuovo progetto è partito. Dopo l’inizio dei lavori in via Virnicchi (Strada di collegamento con via E. De Filippo e parcheggio) e presso il centro polifunzionale Labor Inti di Casarea (riqualificazione area esterna), ora è la volta dell’efficientamento della pubblica illuminazione su tutto il territorio.
L’opera, che i cittadini attendevano da molto tempo, costerà circa 1,4 milioni di euro ed è stata finanziata nell’ambito del Piano Strategico di Città Metropolitana di Napoli. L'intervento prevede l’installazione di corpi illuminati a led di ultima generazione (armature stradali, lanterne e armature ornamentali), la rimozione/sostituzione di pali e la sostituzione di cavi elettrici. Il progetto di efficientamento energetico degli impianti di illuminazione sul territorio comunale permetterà di adeguare l’intera rete pubblica alle norme vigenti e soprattutto permetterà di sostituire i precedenti impianti vecchi e in molti casi pericolosi. 
 L’obiettivo dell’intero progetto è triplice: la riduzione dei consumi di energia elettrica negli impianti di illuminazione esterna con conseguente prevenzione dell’inquinamento ottico e luminoso; la uniformità dei criteri di progettazione per il miglioramento della qualità luminosa degli impianti per la sicurezza della circolazione stradale e per la valorizzazione dei centri urbani; la tutela degli osservatori astronomici professionali e di quelli non professionali di rilevanza regionale o provinciale dall’inquinamento luminoso. 

Questo progetto, però, ha anche una forte valenza ambientale. Tali interventi di efficientamento, infatti, possono essere comparati a circa 1280 alberi piantati sul territorio.


Il progetto nel dettaglio